📻 Live ERS

7 SUGGERIMENTI PER CREARE SYNTH BASS

7 Suggerimenti Per Creare Synth Bass

Cover HeyGiona

7 Suggerimenti Per Creare Synth Bass

Se crei musica dance, è importante sapere come si creano e modificano i suoni di basso synth. Ecco una raccolta di 7 brevi suggerimenti del nostro Giona Guidi, con la sua rubrica HeyGiona, per la progettazione di synth bass migliori, eleganti e più versatili.

1. Livelli di Ottave

Per rendere il suono del tuo basso synth più gonfio, puoi utilizzare una linea di basso polifonica e suonare due note contemporaneamente, distanziate di un’ottava. Di fatto, suoni C2 e C3 contemporaneamente, invece che C2 o C3 da soli. Se la nota suona in modo strano, puoi aumentare di un paio di note o trasporre l’intera scala che stai utilizzando. Una tecnica simile consiste nell’aggiungere un secondo oscillatore accordato un’ottava sotto. Se utilizzi quest’ultima soluzione, dovrai solo suonare una nota alla volta.

2. Oscillatori

Forme d'onda

7 Suggerimenti Per Creare Synth Bass

Se ti cimenti con la sintesi sottrattiva, ti suggerisco di provare la combinazione di diversi oscillatori per ottenere il carattere che desideri. Onde diverse hanno intensità e chiarezza percepite in modo differente dal nostro orecchio. Dalla forma d’onda più semplice, a quella più complessa l’ordine è: sinusoidale (Sine), triangolare (Triangle), quadra (Square), dente di sega (Saw). Per un effetto più pronunciato, si può attivare la sincronizzazione dell’oscillatore, che aumenterà anche l’ampiezza del suono. Alcuni sintetizzatori hanno oscillatori speciali come l’onda trapezoidale, ma puoi raggiungere lo stesso scopo, combinando onda quadra e a dente di sega. Tieni a mente che puoi regolare ancor più finemente le tue forme d’onda square o pulse, giocando sull’ampiezza degli impulsi.

Ecco alcune combinazioni da provare:

Square per la fascia bassa

Quadra

Triangolare

Triangolare

Sinusoidale

Sinusoidale

Square per la fascia alta

Dente di Sega

Quadra

Dente di Sega

Quadra

Dente di Sega


Se disponi di sintetizzatori come Serum, Massive, Avenger, Omnisphere, puoi anche utilizzare le wavetable, che sono forma d’onda personalizzate. Ovviamente, per i bassi sceglierai forme d’onda più ricche di armoniche, magari avvalendoti di un analizzatore di spettro, e cambiando le forme d’onda in tempo reale. Quando si aggiunge un LFO, o altri modulatori, alcune forme d’onda suonano più fiacche. Per risolvere questo problema, ti suggerisco controllare tutte le forme d’onda e scegliere quelle che suonano meglio, in base alle tue esigenze.

3. Operatori

Operators

7 Suggerimenti Per Creare Synth Bass

La sintesi FM (quella del leggendario Yamaha DX7), può creare timbri più complessi rispetto alla sintesi sottrattiva. Il suono tipico del synth in modulazione di frequenza ha un carattere più brillante e, a seconda dei casi, percussivo. Inizia utilizzando le onde sinusoidali e triangolari per gli operatori, quindi passa ad utilizzare forme d’onda più ricche. Ad esempio, se moduli un’onda sinusoidale con un’altra onda sinusoidale, che è la forma d’onda più semplice, e aumenti la quantità di modulazione, ottieni un suono robotico o tipo flanger. Bisogna sperimentare con le impostazioni per ottenere un risultato soddisfacente.

Ti ricordo che possono crearsi punti deboli in base al suono, ed è sempre bene controllare l’analizzatore per rendersi conto di cosa stia succedendo, nel momento in cui si modificano gli elementi in gioco.

4. Rumore

Il rumore bianco ha frequenze casuali su tutto lo spettro, quindi differisce dagli oscillatori e dagli operatori, perchè non si basa su nessun ciclo e/o ripetizione. Di per sé, il rumore è molto noioso da ascoltare ma, aggiungendone una piccola quantità al basso, otterrai più attacco, pienezza e ricchezza. Il bianco e il rosa sono i tipi più comune di rumore.

Ricordiamoci che esiste una differenza tra il rumore generato dal digitale e quello analogico.

Rumore bianco presenta la medesima quantità di livello in tutto lo spettro di frequenza, mentre in quello rosa l’ampiezza è più debole per le frequenze più alte. Il rosso/marrone è simile al rosa, ma con un contenuto meno elevato e, infine, il grigio ha una curva dello spettro invertita

5. Filtri

Filtro Passabasso 

7 Suggerimenti Per Creare Synth Bass

Per modellare il suono, possiamo sottrarre le armoniche con i filtri. Dal momento che qui abbiamo a che fare con i bassi, per dare al suono più stile, puoi utilizzare un tipo non comune di filtro passa basso, per avere una nuova sensazione.

  • Standard: Moog, Oberheim SEM, 303
  • Esoterici: ARP, WASP, Serge, EMS, Korg MS-10, MS-20, Steiner Parker
  • Formanti per dare una sensazione vocale
  • Vactrol per ottenere un suono grintoso, tipo pluck e legnoso.

6. Modulazione

Piccoli frammenti di modulazione possono dare una sensazione molto organica o un effetto “live” ad un suono. Puoi creare o distruggere un basso in funzione della quantità e il tipo di modulazione che viene utilizzata.

Un tipo comune di modulazione consiste nel modificare il cutoff del filtro, per produrre il il cosiddetto “wobble bass”, molto popolare nella dubstep e nella drum and bass. Una modulazione del pitch inferiore a 20 Hz conferisce al suono un effetto vibrato.

Tipi di modulazione applicabili

  • Della larghezza di impulso, mediante l’utilizzo di onde quadre o pulsate
  • Della forma d’onda, attraverso l’utilizzo delle wavetable
  • Pitch modulation, Modulazione di Frequenza
  • Della Frequenza audio o Modulazione Incrociata (modulazione di frequenza veloce)
  • Di ampiezza (AM)
  • Del cutoff del filtro che può essere combinata con la modulazione della risonanza per conferire un maggiore effetto

7. Effetti

Per rendere il suono più ampio e corposo, puoi condirlo con gli effetti.

L’Equalizzatore definisce il tono rendendolo, a seconda delle impostazioni, scuro, luminoso o anche molto strano

La saturazione e la distorsione di solito creano un suono più sporco nella fascia alta.

Chorus e riverbero possono dare più presenza all’immagine stereofonica, ma bisogna prestare attenzione quando vengono usati.

Una pratica comune quando si realizzano bassi complessi consiste nell’alternare bassi mono e stereo. In pratica, si cambia la tiplogia da una nota a quella successiva.

La compressione può conferire più attacco e risalto alla fascia alta. Quando si applica la compressione, è bene provarne diversi tipi. Sebbene si parli di basso, questo non significa che devi sempre usare la compressione basata su valvole. Prova un VCA o FET!

Se lo strumento che hai scelto lo consente, puoi applicare effetti multibanda. Ciò significa che puoi trattare separatamente i bassi e gli alti del suono dei bassi.

 

Rispondi

Noi di EDM Radio Suisse aiutiamo i bambini in difficoltà.

Visite

  • 5.205 dal 06.11.2020 a oggi.
Translate »

ERS

Install
×
×

Ciao amici,

raccontateci chi siete, i vostri sogni, cosa fate, come vi sentite, dove siete, fateci ridere, riflettere, piangere, ecc... insomma, scrivete quello che volete!😜

Potete anche mandarci i vostri fantastici pezzi, li valutiamo e se fanno al caso nostro li trasmetteremo con piacere in radio.

Attendiamo con entusiasmo e impazienza i vostri messaggi.

A presto...ERS.👐

Chat aperta da lunedì a sabato, dalle ore 10 alle ore 18.

Mail: info@edmradiosuisse.com

×
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: